Info su Cookies

mercoledì 6 maggio 2015

E' Morto l'Entropia Group, Viva l'Entropia-Verse!

Era il lontano 2007 e il mio gruppo di D&D, alla disperata ricerca di un Game Master, fini' a giocare a Vampires the Masquerade.

Una scorsa ad un manuale preso in prestito, un paio di giorni per pensarci, combinati con l'ossessione di mia sorella per il romanzo "la Cripta dei Cappucini", ed ecco nato Elias Rabinovitch, vampiro ebreo e comunista con una missione nella vita: ripulire il mondo dai nazi.

Dopo una serie di false partenze, ispirata dalla sexitudine di Brian de Bois-Gilbert (Ivanhoe di Walter Scott) e del vampiro Inverno (Os Sete di Andre' Vianco) e dalle vicissitudini dei Catari apprese durante un viaggio in Provenza, ecco comparire all'orizzonte anche una prima versione di Raymond le Maur, ex templare passato dalla parte dei Catari per amore di una giovane eretica all'epoca della Crociata contro i Catari.

In breve tempo, ispirata dai racconti di amici e dai messaggi letti dal DJ Ariel sulla mai abbastanza compianta Rock FM, avevano preso forma anche una serie di elfi punk e di studenti universitari un po' fuori dal comune.


Era nato l'Entropia Group, e nel corso dei successivi due anni, gli ho dedicato la maggior parte delle mie energie creative.

Cosi' tante, in effetti, che parlare di personaggi dal passato fosco e misterioso, tra detto e non detto, non mi bastava piu'. Volevo sapere che cosa avevano fatto i personaggi prima di arrivare a quel punto, cosa li aveva portati fino a li'.

Lasciata un po' da parte la storia principale, mi sono dedicata ad una serie di character studies e spin-off, che mi hanno preso talmente la mano da diventare storie vere e proprie, ciascuna lunga diverse decine di migliaia di parole.
Nel frattempo, il mondo dell'Entropia Group si era evoluto, aveva acquisito una storia ed un'autonomia rispetto alle convenzioni fantasy e di roleplay che avevo usato come stampella. Era diventato una cosa diversa e sperabilmente originale.

Dall'inizio della storia che aveva dato l'avvio al tutto sono passati otto anni, una laurea, un master, un trasferimento all'estero ed un dottorato. Una vita, praticamente.
Nel frattempo sull'Entropia Group si sono accumulati strati e strati di nuove ispirazioni e riflessioni, nuovi personaggi si sono aggiunti alla compagnia, e nuove epoche sono state esplorate.

Riguardando indietro, la prima stesura, che pure a molti era piaciuta, mi e' sembrata immatura e vagamente farraginosa, con troppe storyline e plot holes grossi come crateri. Non da buttare o da ripudiare, questo mai, ma certamente da rivedere e da rendere ancora migliore.

E' per questo che l'Entropia Group come lo conoscevate non e' piu' online, ma col tempo, nuovi materiali compariranno su queste pagine: spin-offs, racconti brevi, teasers di varie opere piu' lunghe, making of e, sperabilmente, anche qualche artwork fornito dall'ottimo e paziente Mike O'Loopie.

L'Entropia Group e' effettivamente morto, lunga vita all'Entropia-Verse!


Nessun commento:

Posta un commento